Questa torta al limone è di gran lunga la migliore che abbia mai mangiato! È all’altezza del suo nome:-) La sua consistenza è più densa rispetto alle solite torte, ma è super umida e fondente!

Uno dei trucchi di Bernard è quello di avvolgere la torta in un involucro di plastica quando esce dal forno, che trattiene l’umidità e rende la torta umida.

Ingredienti

200 g di farina
160 g di burro
200 g di zucchero a velo
50 g di zucchero semolato
3 uova
3 limoni biologici
1/2 bustina di lievito per dolci

Preparazione:

Preriscaldate il forno a gas a 6 (180°).

Lavate i limoni, grattugiate finemente la scorza di 2 di essi in una ciotola.

Spremete i 2 frutti e mettetene da parte il succo. Sciogliere il burro.

Nella ciotola aggiungete la farina, 100 g di zucchero a velo, il lievito, il burro e le uova intere sbattute.

Versare il succo di limone (tranne 1 cucchiaio) e mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.

Versare in uno stampo da plumcake e infornare per 25-30 minuti (la torta deve rimanere molto morbida all’interno).

Nel frattempo tagliate il 3° limone a fettine sottili.

Mettetele in un pentolino con lo zucchero semolato e 15 cl di acqua.

Cuocete per 15 minuti a fuoco lento, scolate.

Rovesciate la torta su una gratella e lasciatela raffreddare.

Mescolare il succo di limone messo da parte con il restante zucchero a velo.

Spalmate questa glassa densa sulla torta raffreddata, lasciatela asciugare, decorate con fettine di limone candito.