Le spezie sono molto richieste in cucina. Possono esaltare il gusto dei piatti e conferire loro un sapore squisito. Le spezie provengono da diverse parti delle piante. Infatti la cannella è una corteccia, lo zenzero è un rizoma, mentre il pepe è un frutto. Per condire i tuoi piatti con le spezie bio, scopri quali puoi piantare a marzo.

Come le piante aromatiche, le spezie sono molto apprezzate in cucina. Oltre ai piatti di condimento, alcuni hanno anche proprietà medicinali.

Quali spezie puoi piantare a marzo?

Approfitta di questo mese di marzo per piantare queste spezie e condire i tuoi piatti.

Pianta la curcuma

curcuma

logo pinterest

Curcuma – Fonte: spm

La curcuma è una spezia gialla, ricavata dal rizoma di una pianta  della famiglia dello zenzero.  Chiamata anche zafferano indiano, la curcuma è un componente importante del curry. Originaria dell’India, questa pianta da condimento  può essere piantata da febbraio a maggio.  Per una coltura in contenitore, posiziona prima uno strato di ciottoli di argilla o ghiaia sul fondo del vaso  per favorire il drenaggio.  Quindi riempire il vaso con una miscela di terriccio organico e sabbia di fiume, quindi piantare i rizomi. Tieni il vaso in un punto luminoso, ma evita la luce solare diretta. Questo potrebbe seccare la tua pianta. Preferisco piuttosto un’esposizione a mezz’ombra. L’annaffiatura della curcuma dovrebbe essere regolare ma non eccessiva. Assicurati anche di rimuovere l’acqua stagnante nel sottovaso o nel vaso per prevenire il marciume radicale e lascia che il substrato si asciughi tra due annaffiature. Una volta al mese,  fertilizza la tua pianta con uno  speciale fertilizzante per piante d’appartamento.

piantare lo zenzero

zenzero

logo pinterest

Zenzero – Fonte: spm

Lo zenzero è una pianta erbacea di origine asiatica. Il momento ideale per piantare lo zenzero è la fine dell’inverno, a marzo. Oltre alle sue virtù aromatiche, questa pianta commestibile  è anche benefica per la salute.  Lo zenzero è infatti ricco di vitamina B3, e minerali come calcio, fosforo e magnesio. Per coltivare lo zenzero in casa, scegli un vaso profondo e riempi il fondo con ciottoli di diverse dimensioni. In questo modo si evita che il terreno si assesti per  non intasare i fori di drenaggio. Poi riempite il vaso con un terriccio leggero e drenante, e adagiate sulla superficie il rizoma di zenzero, senza spingerlo completamente verso il basso. Non innaffiare eccessivamente la tua pianta per evitare il marciume radicale. D’altra parte, dopo la comparsa degli steli,  si consiglia di annaffiare regolarmente . Si noti che lo zenzero è una pianta tropicale che apprezza l’umidità e il calore. Detto questo, questo condimento necessita di una temperatura variabile tra i 20 e i 21° per svilupparsi bene.

Pianta il cumino

cumino

logo pinterest

Cumino – Fonte: spm

Il cumino è una pianta mediterranea annuale che vive meno di un anno. Originario del Vicino Oriente, il cumino appartiene alla famiglia delle Apiaceae , alla quale appartiene anche il prezzemolo.  Questo condimento può essere seminato tra marzo e maggio. Il cumino fiorisce a luglio e regala bellissimi fiori bianchi e talvolta anche malva. Oltre alle sue proprietà aromatiche, il cumino possiede anche virtù terapeutiche. È efficace  nell’alleviare i disturbi digestivi  e favorire la digestione. Per questo si può preparare un infuso a base di semi di cumino, al termine di un pasto abbondante.

Per coltivare con successo il cumino, il terreno deve essere drenato e ricco di humus. Tieni il vaso al sole e innaffia bene il terreno in modo che rimanga umido  e non si asciughi al sole.  Per la coltivazione all’aperto, semina i semi di cumino direttamente nel terreno, nel tuo giardino,  perché non supporta il trapianto.

Accanto a queste spezie si possono piantare anche erbe aromatiche e condimenti come aneto, timo, rosmarino, erba cipollina, verbena officinalis, o anche anice e mentuccia a marzo. Queste erbe aromatiche e aromatiche sono efficaci per esaltare i vostri piatti e insaporirli, grazie al loro potere aromatico. Considera anche  di comporre mazzi guarniti,  assemblando le erbe aromatiche che più ti piacciono in cucina.