È raro che pulire le piastrelle sia un gioco da ragazzi. E questo è particolarmente vero se i sigilli hanno avuto il tempo di accumulare impurità. E siccome non sempre abbiamo il tempo di pulirle, vi proponiamo alcuni efficaci consigli della nonna per far brillare le vostre piastrelle senza fatica.

Le piastrelle sono costantemente esposte a sporco, grasso, polvere o umidità. Questo è tanto più vero nei nostri bagni e nelle nostre cucine, mentre le fughe sporche peggiorano ulteriormente la situazione. Hai l’impressione che pulirli sia un percorso ad ostacoli? Pensa di nuovo. Puoi aggirare rapidamente il problema  con i gesti giusti e far brillare le piastrelle senza dover strofinare. 

Pulizia piastrelle

logo pinterest

Pulizia piastrelle – Fonte: spm

Quali consigli e trucchi per pulire piastrelle e fughe senza fatica?

Spesso basta essere metodici per facilitare la pulizia delle superfici di casa. E le tue tessere non fanno eccezione. Per pulirli efficacemente senza fatica, ti consigliamo semplicemente di affidarti a uno sgrassatore di tua scelta e di usarlo con saggezza. Qui puoi usare detersivo per piatti o sapone liquido di Marsiglia. Ecco come puoi procedere:

  • Create una miscela composta da un cucchiaino di detersivo per piatti o sapone di Marsiglia e un bicchiere di acqua calda
  • Immergere un panno morbido o una spugna nella soluzione
  • Pulire le piastrelle e stuccare con una spugna delicatamente e con decisione
  • Usa un panno pulito per pulire e il gioco è fatto!

Un’altra soluzione che non richiede di strofinare le piastrelle per farle brillare è  quella di mescolare aceto bianco con acqua  per eliminare le impurità. Dovresti notare che la muffa avrà difficoltà a resistere a questa semplice formula. Sebbene l’aceto bianco possa ridare lucentezza alle piastrelle e impedire che calcare e muffe si depositino su di esse, dovresti evitare di abusarne. Potrebbe opacizzare le tue piastrelle.

Fiala di aceto bianco

logo pinterest

Flaconcino di aceto bianco – Fonte: spm

Se ritieni necessario strofinare le articolazioni, non devi nemmeno logorarti. Basta usare  un normale spazzolino da denti usato per aiutare l’aceto bianco a penetrare meglio.  Scoprirai che questi semplici trucchi per la pulizia delle piastrelle richiedono al massimo uno sfregamento deciso e leggero.

Se hai del bicarbonato di sodio nella credenza della cucina, approfittane. Puoi impastare  questo prodotto multiuso  con acqua calda e pulire le piastrelle e le fughe con la pasta che avrai ottenuto. Sentiti libero di usare uno spazzolino da denti usato su impurità ostinate. Lasciare agire per qualche minuto quindi risciacquare con acqua.

Ovviamente puoi aumentare il dosaggio di questi consigli se vuoi pulire tutte le piastrelle con il mop.

Come si puliscono le piastrelle molto sporche e le lasciano senza aloni?

Le fughe delle piastrelle sono tutt’altro che un’area facile da pulire  perché accumulano ogni tipo di sporco.  Oltre alle tecniche che abbiamo trattato, ecco alcune altre formule che possono anche farle brillare:

Pulire le piastrelle e le fughe delle piastrelle con una miscela di acido citrico e acqua tiepida

Acido citrico

logo pinterest

Acido citrico – Fonte: spm

Con il passare del tempo e la mancanza di una pulizia regolare, è normale  che le fughe delle piastrelle si ostruiscano e diventino più difficili da trattare. Fortunatamente, alcuni ingredienti come l’acido citrico sono estremamente efficaci. Ecco come usarlo:

  • Prendi dell’acido citrico o prepara  un succo di limone
  • Mescolare 2 cucchiai di acido citrico con 2 bicchieri di acqua tiepida
  • Applicare la miscela sulle fughe con un pennello
  • Lasciare riposare 10 minuti
  • Risciacquare con acqua tiepida.

Lavare le piastrelle e le fughe con detersivo per piatti e sale

Per trattare le piastrelle e le loro fughe ci si può affidare alla miscela di sale grosso e detersivo per piatti. E se vi state chiedendo perché il sale, è perché questo condimento ha più volte dimostrato la sua capacità nelle faccende domestiche grazie  alla sua azione pulente.  Per pulire le guarnizioni sporche, ecco come procedere:

  • Prepara una miscela di 2 cucchiai di detersivo per piatti e altri 2 cucchiai di sale
  • Impregnare una spugna umida con il composto
  • Strofina piastrelle e stucco
  • Risciacquare con acqua pulita.
  • Pulire con un panno umido

Prepara una miscela di bicarbonato di sodio e sapone nero per un lavaggio delle piastrelle senza aloni per il tuo bagno

Oltre ad essere degli ottimi prodotti per la pulizia della casa, il sapone nero e il bicarbonato sono un binomio delicato che non lascia residui. Per usarlo sulle piastrelle e sulle fughe del tuo bagno, l’operazione è semplice:

  • Grattugiare il sapone nero
  • Portare a ebollizione dell’acqua e sciogliervi il sapone nero grattugiato
  • Aggiungi 100 g di bicarbonato di sodio all’acqua calda e sapone
  • Se lo desideri, aggiungi gocce del tuo olio essenziale preferito

Con queste tecniche molto efficaci, avrai fughe di piastrelle lucide e pulite, senza danneggiarle.