Press ESC to close

Pulire una parete esterna con bicarbonato di sodio: come procedere?

Puliamo e manteniamo i nostri interni quotidianamente e regolarmente. Ma spesso tendiamo a trascurare l’esterno della casa, soprattutto la facciata che è la più visibile. E spesso una casa viene giudicata prima di tutto dal suo aspetto esteriore. Polvere, vento, pioggia, neve, temporali… La facciata della casa è spesso soggetta ai capricci del tempo che possono danneggiarla lasciando tracce nel passaggio come muffe, funghi o muschio, per non parlare delle tracce di inquinamento che sporcano il rivestimento murale. Quindi, rimboccamoci le maniche e ripuliamolo. E l’ingrediente chiave per raggiungere questo obiettivo non è altro che il bicarbonato di sodio. Quindi ecco come usarlo per pulire le pareti esterne in modo che siano pulite!

Perché compaiono segni neri sulle pareti esterne?

Il più delle volte, le pareti si sporcano a causa della polvere. Le facciate esterne sono esposte allo sporco e continua ad accumularsi se non si puliscono regolarmente le pareti. Ci sono anche quelle macchie nere che spuntano dal nulla! Sapete di cosa si tratta? Questi colori scuri o verdastri possono essere alghe, muffe o muschio che compaiono a causa delle variazioni di temperatura sulla superficie dell’edificio, il più delle volte dovute all’umidità. Se queste macchie sono vecchie, rimuoverle manualmente può essere difficile. Si consiglia quindi di rivolgersi a un professionista della pulizia esterna degli edifici.

Come si pulisce una parete esterna con il bicarbonato di sodio?

Bicarbonato

Mentre lavare le pareti esterne sembra una missione impossibile, vale la pena notare che con gli ingredienti giusti, incluso il bicarbonato di sodio, il compito non sarà più scoraggiante. Ecco come farlo seguendo semplici passaggi:

Ingredienti

  • 1/4 tazza di bicarbonato di sodio;
  • Una tazza di ammoniaca;
  • 1/2 tazza di aceto bianco;
  • Acqua.

Materiali

  • Sapone liquido (1/4 di tazza);
  • Due secchi;
  • Un panno e una spugna;
  • Una scopa dalle setole morbide.

Passaggio 1: controllare le condizioni degli infissi

  • Cerca e individua le aree con depositi di sporco o macchie di ruggine e muffa.

Passaggio 2: prepara il terreno

  1. È meglio coprire il pavimento per evitare che la polvere e lo sporco rimossi dal muro finiscano sul pavimento;
  2. Inizia con l’area intorno alla casa coprendo piccole piante, arbusti e prati con teli di plastica, poiché le tue soluzioni detergenti possono essere un pericolo per le piantagioni;
  3. Tieni i mobili da giardino lontani dalla casa e usa nastro adesivo e plastica, ancora una volta, per coprire anche gli infissi esterni.

Passaggio 3: spolverare le pareti

  1. Se pulisci le pareti prima di spolverarle, ci vorrà più tempo e più sforzo. Io
  2. È quindi utile rimuovere prima la polvere che si è accumulata sulle facciate con una spazzola a setole morbide!
  3. Non trascurare gli angoli lontani e i battiscopa.

Passaggio 4: rimuovere lo sporco non necessario con sapone liquido

Pulizia della parete esterna con acqua e sapone
  1. Riempi entrambi i secchi d’acqua e versa il sapone in uno di essi.
  2. Mescola bene e immergi il panno o la spugna nella tua preparazione prima di iniziare la pulizia muovendoti su e giù.
  3. Risciacquare con acqua usando il secondo secchio.

Passaggio 5: rimuovere lo sporco utilizzando una pasta di bicarbonato di sodio

  1. Mescola un quarto di tazza di bicarbonato di sodio con un cucchiaio d’acqua fino ad ottenere una pasta (aggiungi acqua se necessario);
  2. Applicare la pasta sulle aree macchiate. Strofinare delicatamente con un panno fino a quando tutte le macchie non sono scomparse;
  3. Utilizzando un altro panno pulito e umido, pulire e risciacquare il muro.

Passaggio 6: rimuovere le macchie più ostinate con bicarbonato di sodio e aceto bianco

  1. Mescola l’ammoniaca, l’aceto bianco e 4 litri di acqua;
  2. Cospargere l’area da trattare con 1/4 di tazza di bicarbonato di sodio, quindi usando una spugna imbevuta della miscela di ammoniaca e aceto, strofina il muro;
  3. Risciacquare con un panno umido e assicurarsi di non dimenticare battiscopa, fessure e crepe strette. Per le aree difficili da raggiungere, puoi usare un batuffolo di cotone imbevuto di alcol denaturato.

Passaggio 7: risciacquare le pareti

  1. Una volta che tutte le macchie, la polvere e lo sporco sono scomparsi dalle pareti, risciacquare le superfici con acqua
  2. E infine, lasciali asciugare all’aria.
Casa con pareti esterne pulite

Prevenzione: come mantenere una parete esterna?

Una volta completata la pulizia, sarebbe bello mantenere pulite le pareti esterne per evitare di sprecare tempo e denaro nella loro manutenzione. Ispeziona la tua proprietà e identifica le aree che necessitano di una pulizia frequente per prevenire l’accumulo di polvere e sporco e pulisci tutte le superfici delle pareti non appena compaiono macchie di muffa per evitare che la muffa cresca e si diffonda in altre aree, come consiglia Vera Peterson, presidente di un’impresa di pulizie.

Ecco cosa c’è da sapere sulla pulizia delle pareti esterne con il bicarbonato di sodio! La facciata della tua casa può sporcarsi rapidamente a causa dell’inquinamento e di altri fattori esterni! Allora prova i nostri consigli e guarda tu stesso i risultati!

Domande frequenti

Perché è importante pulire le pareti esterne?

Oltre all’aspetto esteriore della nostra casa, che riflette ancora il nostro stile di vita e le condizioni della casa, ci sono diversi motivi per cui abbiamo bisogno di mantenere le pareti pulite e ben tenute. Eccone alcune:

  • Le pareti esterne sporche conferiscono alla casa un aspetto antiquato;
  • Le pareti esterne pulite aumentano il valore dell’immobile e lo rendono più attraente per gli acquirenti;
  • Muffa, sporco e polvere nonché particelle abrasive che si accumulano nel tempo possono danneggiare il rivestimento murale;
  • La pulizia regolare delle pareti esterne consente di risparmiare tempo e denaro per evitare di completare o ritardare una ristrutturazione con la vernice.

Va bene pulire una parete esterna annerita con la candeggina?

La candeggina non è consigliata per pulire l’intera parete, ma una piccola quantità può essere utilizzata per rimuovere macchie particolarmente ostinate. Tuttavia, non usare candeggina pura sul muro! Mescolare un misurino con quattro misurini d’acqua, quindi risciacquare con acqua pulita dopo la pulizia. Funziona bene sulle macchie di pennarello indelebili e su qualsiasi altra macchia scura.

Come si pulisce un muro esterno in pietra?

Per prenderti cura della pietra naturale sulle tue pareti esterne, puoi usare il detersivo per i piatti o il sapone di Marsiglia. Bagnare la pietra in anticipo prima di pulirla con una spazzola a setole. Infine, risciacquare abbondantemente con acqua pulita per rimuovere ogni traccia di sapone.

Come si pulisce la facciata di una casa o l’intonaco sporco?

Oltre alle ricette fatte in casa per la pulizia delle superfici delle pareti esterne, il getto d’acqua ad alta pressione rimane una soluzione per sbarazzarsi di sporcizia e muffa. Tuttavia, dovrebbe essere usato con cautela per non staccare accidentalmente la vernice scrostata dalle pareti. Leggere attentamente il manuale di istruzioni prima di utilizzare la macchina e non puntare mai il vaporizzatore verso una persona o un animale domestico!