In linea di principio, i giardinieri preferiscono eseguire il trapianto e la propagazione delle peonie durante l’autunno, ma come scegliere correttamente il periodo per questa procedura, come viene eseguita e come preparare i cespugli per lo svernamento? Oggi discuteremo le sottigliezze della cura di ottobre delle peonie.

Le belle foglie delle peonie mantengono il loro aspetto fino all’inizio delle gelate. Pertanto, spesso, cercando di decorare almeno in qualche modo i fioristi abbandonati, i giardinieri lasciano i loro steli secchi sui loro appezzamenti. Non possiamo dire che questa soluzione sia corretta, perché spendendo le sue forze per il mantenimento delle vecchie parti vegetative, il cespuglio di peonia si indebolisce e degenera, così come lo svernamento di insetti dannosi in un nascondiglio così comodo non è stato annullato da nessuno. Affinché il cespuglio fiorisca abbondantemente l’anno successivo, è necessario prendersene cura adeguatamente prima di svernare.

CURA DELLA PEONIA IN OTTOBRE

Se i cespugli di peonia nel tuo giardino sono giovani e non prevedi di cambiarne il numero o la posizione, sono sufficienti le misure di cura standard:

1.Dopo il primo gelo, tagliare le foglie delle peonie fino al livello del suolo in modo che non rimangano ceppi.

2. Se il tempo è stato secco nelle ultime 2 settimane, innaffia le peonie. Versa l’acqua non in mezzo alla boscaglia, ma in una trincea scavata intorno ad essa.

3.Aggiungere 300 g di cenere di legno e 200 g di farina di ossa al terreno intorno al cespuglio.

4. Se gli inverni nella tua regione non sono nevosi, pacciamare le peonie con uno strato di torba o humus, spesso 7-10 cm.

Nota bene! In primavera non puoi rimuovere il pacciame dalla torba o dall’humus: diventerà un buon fertilizzante per le peonie.

Le peonie sono piante resistenti al gelo e il loro problema principale non risiede nel congelamento, ma nella carenza di sostanze nutritive. Pertanto, non ignorare la concimazione autunnale: è importante quanto la concimazione primaverile.

PIANTARE E REPIANTARE PEONIE IN OTTOBRE

Le prime due settimane di settembre sono considerate il periodo ottimale per piantare le peonie. Ma successivamente, fino a ottobre, e talvolta anche fino a novembre, nei negozi di orticoltura compaiono offerte così allettanti che è impossibile astenersi e non acquistare un nuovo cespuglio. Se appartieni a quelli che hanno comprato le peonie a ottobre, non essere triste. Hai tutte le possibilità di piantarli con successo e goderti i loro fiori nel prossimo anno.

Se non sai come piantare le peonie a ottobre, usa semplicemente il seguente algoritmo:

1. Scegli il luogo ideale per la semina: le peonie amano le zone soleggiate con una buona circolazione dell’aria e l’ombreggiatura nelle ore più calde della giornata, e tra i terreni preferiscono quelli argillosi, ben lavorati e a pH neutro.

2.Preparare fosse con diametro e profondità di circa 60 cm. Mettete 15 cm di materiale drenante (ciottoli, sabbia) sul fondo e annaffiateli bene con acqua.

3. Preparare il substrato: mescolare chernozem, torba neutra, humus e sabbia in proporzioni uguali.

4.Aggiungere 300 g di cenere di legno, 20 g di perfosfato e 10 g di urea al substrato preparato.

5. Lavare le nuove peonie con acqua tiepida, asciugarle ed esaminare attentamente le loro radici: rimuovere tutte le tracce di marciume con un coltello affilato.

6. Decontaminare le radici per 15 minuti in una soluzione di permanganato di potassio (color vino rosso), quindi asciugarle.

7. Piantare le peonie nelle fosse preparate e coprirle con substrato in modo che le gemme di crescita siano approfondite a 3-5 cm.

È noto che le peonie possono crescere fino a 10 anni nello stesso posto, fiorindo meravigliosamente. Ma se quest’autunno la tua opinione sulla progettazione del giardino e sulla posizione delle piante è cambiata e vuoi ripiantare le peonie a ottobre, non è necessariamente aspettare la fine del mandato di 10 anni.

Nota bene! Non è consigliabile scavare le peonie con una vanga o una pala, poiché le loro radici sono molto fragili e si rompono facilmente. Sarebbe meglio usare la forchetta.

Tagliare con cura i gambi e le foglie delle peonie fino a 15 cm. Quindi scavare la pianta, rimuovere le sue porzioni di radici malate e danneggiate, dopodiché piantarla secondo lo schema sopra descritto.

ALLEVAMENTO DI PEONIE NEL MESE DI OTTOBRE

Nelle regioni con autunno caldo e gelate tardive, le peonie possono essere moltiplicate in ottobre e anche all’inizio di novembre. Sarebbe meglio scegliere cespugli di 3-5 anni per la divisione, poiché possono essere tagliati in 6 pezzi complessi. E i cespugli di 8 anni (e oltre) stanno già formando gemme di radici dure che non possono essere divise così facilmente e si adattano più lentamente. Ecco perché i nuovi cespugli, derivanti da tali piante, inizieranno a fiorire 1-2 anni dopo rispetto ad altri.

Nota bene! Gli esemplari con radici di circa 20 cm, 2-3 steli e almeno 3 gemme di accrescimento supportano meglio la semina nel mese di ottobre.

La tecnologia di propagazione delle peonie assomiglia a quella della prima semina, ma ci sono alcune sottigliezze nel processo di divisione stesso.

1. Dopo aver scavato, lavato e rimosso le parti marce, asciugare un po’ le radici: metterle in un luogo ombreggiato per 2-3 ore.

2. Trova i luoghi in cui dividerai le radici. Se la pianta è adulta, prima tagliate le radici in 2-3 parti, dopodiché procedete alla divisione finale.

3. La parte della radice, che deve essere tagliata, si distingue abbastanza facilmente: sembra più una corda, che unisce i pezzi verticali delle radici.

4. Realizzare le sezioni con uno strumento pulito e affilato per traumatizzare minimamente la pianta.

5.I siti sezionati devono essere trattati con una miscela di carbone di legna e zolfo (1:1).

6. Se la semina in nuovi luoghi non verrà effettuata lo stesso giorno, immergere necessariamente le radici in un fango preparato con argilla, letame fresco e stimolatore della crescita (300 g di argilla, 500 g di sterco e 40 ml di eteroauxina per 1 litro d’acqua). Il fango dovrebbe avere la consistenza di una crema densa.

7. Durante la semina non dimenticare di approfondire la base delle radici a 5-7 cm. E se la profondità della fossa non lo consente, copri la peonia con pacciame.

La peonia divisa e ripiantata correttamente inizierà a fiorire abbondantemente dal terzo anno dopo la semina, ma ti delizierà con fiori singoli dall’anno successivo.

Buon giardinaggio!