Press ESC to close

Il trucco degli chef per patatine croccanti da leccarsi le dita

Adori le patatine fritte, ma ogni volta che le prepari in casa, non riesci mai a renderle croccanti e gustose come quelle del tuo fast food preferito? Niente panico ! Abbiamo raccolto per te i migliori consigli per preparare croccanti patatine fritte fatte in casa. Da testare oggi!

Come ottenere una cottura perfetta per le patatine fritte fatte in casa?

patatine croccanti

logo pinterest

Patatine croccanti – Fonte: spm

Con il loro gusto unico, le patatine fritte sono apprezzate in tutto il mondo. Questo nonostante tutti gli avvertimenti che sottolineano elevate quantità di calorie e grassi. Difficile resistere alla tentazione di divorarne una porzione ogni tanto! Beh, se è solo occasionale, non è male. Ma appunto, finché lo fai, al momento della preparazione, sarebbe sciocco rovinare la tua indulgenza! Per rendere le vostre patatine fritte alla perfezione, tenerissime dentro e croccanti fuori, il seguente trucchetto vi stupirà.

Regola empirica:  prima di tutto, sappi che le migliori  patatine fritte  sono quelle trattate termicamente due volte. Nella prima fase vanno fritti a bassa temperatura (a metà cottura), poi tolti e adagiati su carta assorbente per assorbire l’olio in eccesso. Una volta raffreddate, passate alla seconda fase di cottura: immergete nuovamente le patatine nell’olio ben caldo per farle diventare croccanti.

Ecco il metodo di preparazione generale:

  • Per prima cosa pulite e lavate le patate.
  • Poi, e questa è una fase essenziale, bisogna tagliarli con cura. Il modo migliore è usare una mandolina o un’affettatrice per un taglio perfetto. Se non ne hai uno, usa un coltello affilato per tagliare fette medie non più spesse di un centimetro. Ogni fetta viene poi tagliata a bastoncini.
  • Mettere le patatine in una bacinella di acqua fredda. Lasciateli così per 20 minuti per eliminare l’amido in eccesso. Quindi, tirali fuori e asciugali con un asciugamano pulito.
  • Quindi, versare generosamente uno strato di olio nella padella. Riscaldare e aggiungere i bastoncini di patate.
  • Lasciateli così per circa 5 minuti, fino a quando le patatine saranno dorate. Non esitate ad aggiungere qualche spicchio d’aglio, darà loro un sapore ancora più gustoso!
  • Toglieteli dalla padella, metteteli su carta assorbente e fateli raffreddare lentamente, prima di rimetterli nell’olio ben caldo. Basteranno pochi minuti. Osservateli e visivamente noterete la doratura ben dosata (attenzione, non fateli scurire!). Una volta pronte, scolatele e riponetele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Le vostre patatine risulteranno tenere dentro e croccanti fuori.

Quale olio usare per le patatine croccanti?

L’olio di arachidi  o qualsiasi altro olio vegetale leggero sarà l’ideale per preparare le migliori patatine fritte fatte in casa. Questo ti darà quella crosta croccante che a volte ti manca.

NB:  in genere è preferibile utilizzare olio di arachidi piuttosto che di oliva a causa del suo elevato punto di fumo.

Perché mettere un po’ di aceto sulle patatine?

Versare l'aceto bianco

logo pinterest

Versare aceto bianco – Fonte: spm

Come ottenere un piatto di patatine croccanti senza usare la friggitrice? Sarà poi fondamentale scegliere ingredienti di buona qualità. Si noti che le migliori varietà di patate fritte sono quelle che tendono a maturare più tardi, come le mele. L’importante è assicurarsi che siano a basso contenuto di acqua, amido e zucchero. Perché, altrimenti, tendono a dorare e caramellare velocemente. Inoltre l’eccesso di amido li ammorbidisce, perché assorbe molto olio. Una soluzione a questo problema? Un ingrediente segreto:  l’aceto. La sua acidità ritarderà la degradazione della pectina preservandola durante la cottura. È una fibra solubile che aiuta a saziare, regolare l’assorbimento dei grassi durante la digestione e mantenere un buon transito intestinale.

Ecco i passaggi da seguire per preparare le vostre patatine fritte con l’aceto:

  1. Sbucciare le patate e lavarle in acqua molto fredda.
  2. Tagliare le patate (come spiegato sopra). Ricordiamo che per ottenere patatine croccanti è molto importante che le fette abbiano una forma ondulata al taglio con il coltello o la mandolina.
  3. Mettete i bastoncini in una ciotola con acqua fredda e tre cucchiai di aceto bianco.
  4. Asciugatele e mettetele in una casseruola con acqua bollente per 1 minuto. Con questo passaggio toglierete l’amido in eccesso dalle patate e otterrete una consistenza molto più liscia.
  5. Scolateli dall’acqua bollente, scolateli sotto l’acqua corrente fredda e metteteli in una ciotola di acqua ghiacciata. Prima di passare alla fase successiva, le patate devono essere asciugate con della carta assorbente.
  6. Scaldare l’olio in una padella a fuoco alto e aggiungere le patate mentre si procede, seguendo il metodo di cottura descritto sopra. Per un risultato più croccante, si consiglia di utilizzare olio di arachidi o olio di semi di girasole.