Natale è alle porte. La stagione delle feste è iniziata alla grande con le decorazioni scintillanti che si possono vedere in tutte le strade. Anche a casa i festeggiamenti sono d’obbligo: la maggior parte delle persone ha addobbato il proprio albero con i suoi fronzoli più raffinati e ha già un’idea ben precisa del menu gourmet per la notte di San Silvestro. Ma, a proposito dell’albero, conoscete tutte le usanze ancestrali che lo riguardano? Sai in particolare perché dovresti appendere una moneta tra i ramoscelli? Sarebbe di buon auspicio. Scopri questa tradizione poco conosciuta.

Decora l'albero di Natale

logo pinterest

Decora l’albero di Natale – Fonte: spm

Usanza natalizia: perché mettere una moneta nell’albero?

Mancano solo pochi giorni per tuffarsi nel tripudio delle vacanze invernali. Tra la Vigilia di Natale e la Vigilia di Capodanno, la convivialità sarà al centro dell’attenzione. Così tante persone  hanno già iniziato a decorare le loro case nello spirito del Natale . Naturalmente, uno dei simboli più significativi di questa celebrazione non è altro che l’albero stesso.

In passato lo decoravamo con caramelle, noci, mele o salatini. Al giorno d’oggi, molteplici accessori hanno preso il sopravvento: palline, fiocchi di neve, ghirlande, cuori, stelle, bastoncini di zucchero, nastri, pigne e altri gadget insoliti. C’è solo l’imbarazzo della scelta e ogni anno si svelano nuove tendenze in fatto di fantasie e colori. L’albero può così essere discreto, decorato solo con elementi di un unico colore, valorizzato da ghirlande leggere o evidenziato con una lista di accessori.

Qualunque decorazione tu scelga, tuttavia, c’è un’antica tradizione che potresti voler seguire. Secondo alcune credenze, se si vuole dare una buona energia ai propri interni, sarebbe bene infilare una moneta tra i ramoscelli tra gli elementi decorativi. Abbi cura di avvolgerlo nella carta e legarlo con un filo rosso. Se segui questa usanza, il prossimo anno sarà prospero: aprirai la strada alla felicità, alla fortuna e alla fortuna. Il denaro generalmente attira ricchezza in casa e porta stabilità, equilibrio e buona energia ai padroni di casa. Dopotutto, non hai niente da perdere!

Pranzo di Natale in famiglia

logo pinterest

Pranzo di Natale in famiglia – Fonte: spm

Ma a proposito, qual è l’origine dell’albero di Natale?

Lo inviti nel tuo soggiorno ogni anno. Gli dai molto tempo e investi anche un bel budget per sublimarlo. Ma sai almeno da dove potrebbe provenire questa usanza festiva? Secondo gli specialisti,  la tradizione di decorare l’albero di Natale decorato avrebbe le sue origini nelle celebrazioni pagane del solstizio d’inverno. Certo, non sappiamo dove esattamente o quando questa tradizione sia realmente iniziata. Ma alcuni paesi si stanno facendo avanti per rivendicare questa usanza, tra cui l’Estonia e la Lettonia, che affermano di essere i precursori sin dal XVI secolo. Tuttavia, secondo alcuni storici, senza la regina Vittoria d’Inghilterra, non avremmo mai scoperto questa usanza così come la conosciamo oggi. Sarà proprio lei, infatti, a dare il via a questa tradizione, nel 1848, svelando foto di famiglia con un sontuoso albero di Natale ben addobbato. Sarà poi ampiamente seguito dalla Germania e da tutta Europa, prima di raggiungere le case di tutto il mondo. Grazie a questa regina britannica, l’abete è diventato il simbolo supremo delle festività annuali in questo momento.

Buono a sapersi  : gli storici hanno anche dimostrato che gli antichi egizi decoravano i templi dedicati agli dei durante il solstizio d’inverno. E molto prima dell’avvento del cristianesimo, le persone nell’emisfero settentrionale usavano piante verdi per decorare le loro case durante le vacanze. Questo è successo il 21/22 dicembre, il giorno più corto con la notte più lunga. È infatti il ​​primo giorno d’inverno che coinvolge il giorno meno soleggiato dell’anno. Qualsiasi pianta verde in casa era quindi considerata un simbolo per ricordare che il dio del sole avrebbe fatto risplendere di nuovo il cielo e che alla fine sarebbe tornata l’estate.