Il pollo al forno è un classico. Gustoso e facile da preparare, è uno dei piatti preferiti di molte persone. Ma, affinché la ricetta abbia perfettamente successo, tutto è giocato nel condimento. Con cosa spennelli il pollo prima di metterlo in forno? Se vuoi che sia succoso come croccante, devi scommettere su erbe speciali e buona cucina. Segui il trucco dei grandi Chef per stupire i tuoi ospiti!

Anche se ognuno ha i suoi ingredienti preferiti per dare un gusto particolare al pollo, è sempre bene innovare per variare i sapori e reinventare questo piatto popolare. Niente più paura di asciugare il pollame, questo piccolo trucco fa miracoli. Cucinare il tuo pollo non ha mai avuto così tanto successo!

Il segreto per avere un pollo perfettamente succoso e gustoso

Pollo al forno

Non devi essere un cordon bleu per cucinare il tuo pollo alla perfezione nel forno. D’altra parte, per evitare certi errori, segui questi semplici e veloci passaggi che ti aiuteranno nella preparazione del tuo piatto. Perché alla fine, la vera paura durante la cottura è che il pollo diventi duro (o addirittura bruciato!), asciutto e insapore. Mentre il tuo obiettivo è renderlo il più gustoso possibile, ben rosolato e croccante all’esterno, succoso e goloso all’interno.

Leggi anche: Il trucco per fare un pollo al forno tenero e croccante: basta aggiungere questo ingrediente che hai in casa

Già, tutto è giocato nel condimento del pollo. Prima di metterlo in forno, devi scegliere con cura un cocktail di spezie ed erbe specifiche per esaltarne il gusto e dargli il massimo sapore. A seconda delle preferenze, optare per paprika, zucchero di canna, origano, rosmarino, timo, cipolla, aglio, senape, sale e pepe. Ognuno di questi ingredienti porterà un aroma molto particolare al pollame.

Il consiglio degli chef: per dare un tocco ancora più gustoso al pollo, prima di cuocerlo sarebbe saggio ricoprirlo con un composto di senape, olio d’oliva, timo fresco e aglio. E, naturalmente, non dimenticare di cospargerlo di sale e pepe. Lasciare questa marinata durante la notte (o almeno 8 ore prima della cottura)

Il consiglio extra: immergere il pollo per 15 minuti in 2 litri di acqua e due cucchiai di bicarbonato di sodio prima di marinare. Questa procedura intenerirà la carne del pollo. Ricordati di sciacquarlo bene con acqua dopo questo bagno di bicarbonato di sodio.

Come cucinare perfettamente il pollo?

Un pollo fuori dal forno

Dopo aver ricoperto il pollo con il composto, metterlo in forno a fuoco vivo (210°C) per 20 minuti, quindi abbassare la temperatura del forno a 180°C per il resto della cottura (circa 1 ora). In questo modo, i bordi saranno perfettamente croccanti mantenendo l’interno succoso e soffice. A fine cottura, lasciare bagnare per cinque minuti nella salsa.

Se sei preoccupato di asciugare il pollo o bruciarlo, non essere tentato di abbassare la temperatura. Si può quindi prolungare la cottura e quindi renderla più asciutta alla fine! Una temperatura elevata e un tempo di cottura più breve danno una combinazione perfetta: esterno dorato e caramellato, interno tenero e succoso. Abbastanza per sciogliere le tue papille gustative e quelle dei tuoi cari!

Fai attenzione: assicurati di spruzzare generosamente il pollo con il suo succo ogni 15 minuti.

Leggi anche: Come lavare il pollo per evitare la salmonella? Il trucco per evitare l’avvelenamento

Una volta cotto, il pollo in forno richiede un ultimo sforzo: lasciarlo riposare avvolto in un foglio di carta alluminio. L’obiettivo? La sua carne delicata sarà ancora più tenera e fondente.

Naturalmente puoi servirlo con vari cibi e preparazioni: purè di patate o cavolfiore, insalata, alcune verdure grigliate (puoi anche condirle con il suo succo), riso o persino patatine fritte.

Leggi anche:  Impara come tagliare il pollo con questi suggerimenti per farlo facilmente a casa