Press ESC to close

Come si rimuove la muffa da un libro?

Sei appassionato di romanzi d’avventura, storie d’amore o suspense? Se sei un grande fan della lettura e divori libri senza contarli, scommettiamo che hai una vasta biblioteca personale a casa. Ma, come probabilmente già saprai, dove ci sono libri, la polvere non è lontana. E nemmeno i germi! Hai mai pensato di metterne un po’ nel congelatore prima di leggerli? Oh no, non conoscevi questo metodo? È insolito, certo, ma tutt’altro che inutile. Spieghiamo.

1. Congelatore

Libri su un tavolo

Chi si ricorda di quell’episodio di Friends in cui Joey (Matt il Bianco), spaventato dal libro “Shining”, lo metteva nel congelatore? Ce la ricordiamo, una scena piuttosto divertente, vero? Oggi vi proponiamo la stessa soluzione, ma per un motivo completamente diverso…

Se sei un fan della lettura, sai che raccolgono molta polvere e alla fine si danneggiano, soprattutto se non vengono conservati correttamente.

Ti lamenti dello stato pietoso dei tuoi vecchi libri, sporchi e giallidevastati da insetti e tracce di muffa? Stai tranquillo, questo trucco li proteggerà e darà loro un secondo vento. Secondo un libraio intervistato dal sito Well & Good, i vecchi libri andrebbero conservati nel congelatore e non sugli scaffali di una biblioteca. Può sembrare insolito, ma è un metodo collaudato.

Come applicarlo?

Se hai un libro molto danneggiato, mettilo in un sacchetto ermetico e tienilo nel congelatore per una notte. Infatti, le basse temperature non solo vi libereranno dagli insetti nocivi, ma anche da muffe e acari che si sono intrufolati nelle pagine del libro. Il giorno dopo, una volta fuori dal dispositivo, attendi un momento prima di aprirlo delicatamente. Respira di nuovo!

2. Bicarbonato di sodio e olio dell’albero del tè

Quindi, è importante capire che i libri di seconda mano e quelli che tieni in cantina (o anche in magazzino) hanno maggiori probabilità di attirare muffe, funghi e batteri. Sapendo che ci sono anche insetti che rosicchiano la carta, non sarai nemmeno in grado di leggerli correttamente. Quindi, se apprezzi questi preziosi romanzi, è necessario disinfettarli periodicamente.

Come applicarlo?

  1. Dovresti prima pulire il libro con un panno in microfibra pulito (antipolvere).
  2. Quindi, infilalo in un sacchetto, cospargi con bicarbonato di sodio e qualche goccia di olio essenziale di tea tree.
  3. Dopo 10 giorni, agitate bene il tutto e togliete il libro. Usa un pennello per rimuovere i residui di bicarbonato di sodio.

E il gioco è fatto, il tuo libro dovrebbe essere completamente pulito da qualsiasi traccia di sporco o muffa. Come sbarazzarsi di quegli insetti indesiderati che rovinano i tuoi libri? Grazie agli oli essenziali come citronella, menta o lavanda. Queste piante sono già note per respingere naturalmente tutti i tipi di insetti nocivi.

FYI

Una volta rimessi a posto, non dimenticare di spolverare di tanto in tanto i tuoi libri con un panno in microfibra pulito.

Come si salva un libro bagnato?

Sei in spiaggia, sdraiato tranquillamente sulla sdraio e sei totalmente immerso nel tuo romanzo d’avventura. Ed ecco, il più piccolo ha appena rovesciato il suo secchio d’acqua, inondando tutte le pagine del libro. Calmati, non arrabbiarti! È fastidioso, ma puoi salvare la situazione.

Come applicarlo?

  1. Per prima cosa, mettilo immediatamente in un luogo asciutto.
  2. Tampona la copertina e le pagine del libro con carta assorbente, premendo il libro su una superficie stabile. Ma, soprattutto, non pulirle, poiché le fibre sono così morbide e fragili che potrebbero sfilacciarsi in pochissimo tempo.
  3. Quindi, posiziona il libro in posizione verticale con le pagine aperte e lascialo asciugare all’aria per diversi giorni. Idealmente, tienilo in un’area ben illuminata e ventilata. In questo modo si eviterà anche la formazione di muffa nella legatura.

FYI

Se ci sono pagine ancora bagnate, puoi posizionare un fazzoletto e premere con un ferro da stiro morbido. Ripeti l’operazione con ogni pagina bagnata. Il metodo del ferro funziona anche per levigare le pagine distorte dopo l’asciugatura.