“Sono stato inserito nella lista nera su WhatsApp?” Questa è la domanda che si pone spesso. Molti utenti della piattaforma di messaggistica istantanea si chiedono regolarmente se sono stati bloccati da uno dei loro contatti. Questo è davvero comune e, per preservare la privacy di tutti, l’applicazione non intende ancora avvisarci di un possibile blocco improvviso. Tuttavia, alcuni indizi possono aiutarti a scoprire il vaso di rose.

Sebbene WhatsApp non ti avvisi quando qualcuno ti blocca a tua insaputa, ci sono alcuni segnali che potrebbero darti un indizio. Questo perché non puoi più raggiungere quella persona, inviarle messaggi, visualizzare la sua immagine del profilo o lo stato online o persino aggiungerla a un gruppo di chat. Certo, a volte potrebbe trattarsi solo di un problema tecnico o forse la persona è rimasta offline per un po’. Ma se hai grandi sospetti, ci sono alcuni modi per assicurarti di andare a fondo. Ecco 6 indizi da tenere in considerazione, sia su Android che su iPhone.

Gruppi Whatsapp

logo pinterest

Gruppi WhatsApp – Fonte: spm

  1. Non puoi aggiungere la persona a nuovi gruppi

Un test per scoprire se sei stato bloccato su WhatsApp è aggiungere la persona a un nuovo gruppo. Se questo non funziona, l’applicazione visualizzerà il messaggio “Impossibile aggiungere <nome>”. Tuttavia, nelle chat di gruppo di cui facevi parte prima , potrai comunque scambiare messaggi normalmente.

  1. I messaggi non raggiungono il destinatario

Un altro grande suggerimento: quando invii un messaggio alla persona in questione, i fumetti appariranno con un singolo segno di spunta grigio, segno che il messaggio è arrivato solo al server di posta, ma non è stato inoltrato al DESTINATARIO. La regola vale per gli Smartphone con Android e iOS: se scopri che il messaggio non ha mai due tick, il contatto potrebbe averti bloccato.

Online su WhatsApp

logo pinterest

Online su WhatsApp – Fonte: spm

  1. Non è possibile visualizzare lo stato della persona

WhatsApp smette anche di mostrare gli stati della persona che ti ha bloccato . Non avrai quindi più la possibilità di vederne lo stato online. Tuttavia, è ancora possibile che questo contatto non abbia pubblicato nulla quel giorno. Ma, se lo faceva frequentemente e all’improvviso non rimane più nulla, è un’osservazione rilevante e un’indicazione di un probabile blocco.

  1. Non vedi l’immagine del profilo della persona

Un altro modo per sapere se sei stato bloccato: non vedi più l’immagine del profilo di quella persona. L’immagine, visualizzata nella parte superiore della finestra di conversazione, è sostituita da una bambola bianca su sfondo grigio, come se la persona non avesse mai aggiunto una foto. Certo, capita che alcuni utenti rimuovano la propria foto, ma è abbastanza raro e se il tuo contatto era abituato ad averne una, c’è motivo di chiederselo.

L’app nasconde anche il messaggio di descrizione del profilo, un altro segno che questa persona ti ha bloccato. Quindi il modo migliore per verificarlo è aprire il profilo del contatto.

  1. Non vedi più lo stato online o “ultimo accesso” della persona

Se quella persona non è online da molto tempo, è probabile che ti abbia bloccato. Inoltre, i contatti bloccati non vedono “ultimo accesso”, che mostra la data e l’ora in cui un utente ha effettuato l’ultimo accesso su WhatsApp.

Tuttavia, questo criterio non è decisivo poiché il tuo contatto potrebbe aver disattivato solo la funzione “ultimo accesso”. Questa è davvero un’opzione offerta nelle impostazioni sulla privacy dell’applicazione.

notifiche whatsapp

logo pinterest

Notifiche WhatsApp – Fonte: spm

  1. Non puoi chiamare la persona

Infine, è anche possibile scoprire un sospetto blocco tramite chiamate vocali o video. Se la chiamata continua a squillare all’infinito e la persona non risponde mai, potrebbe averti bloccato.

Non noterai alcuna differenza durante la chiamata: ma il telefono del destinatario non squillerà, quindi non vedrai “chiamata in corso” bensì “chiamata”.