Press ESC to close

4 consigli per pulire un forno molto sporco

Chi pensa che pulire il forno sia un lavoro ingrato, alzi bandiera bianca! Lo sappiamo, ti affidi al tuo forno per preparare piatti deliziosi e dorati, tranne per il fatto che il cibo e i detriti di grasso potrebbero avere un’opinione diversa. Ecco la buona notizia: ti abbiamo coperto con suggerimenti su come pulire il tuo forno molto sporco dalle macchie di grasso con prodotti naturali.

Il forno è un elettrodomestico essenziale in cucina e dovrebbe essere pulito regolarmente, perché più a lungo si ritarda la pulizia, più lo sporco sarà difficile da strofinare. Fortunatamente, i buoni consigli della nonna sono qui per ispirarti con efficaci metodi di pulizia antigrasso e antiodore.

Come si pulisce un forno molto sporco?

Un forno sporco

Di tutte le faccende domestiche, la pulizia del forno è la più noiosa. Per una buona ragione,  il grasso accumulato  rimane difficile da rimuovere nel tempo fino a formare uno strato ostinato. E voi, avete l’abitudine di attaccarli con candeggina e guantoni da boxe? Sì? Va bene, stiamo celebrando insieme una nuova era di pulizia rapida ed efficiente…

Sale

Il forno prima e dopo la pulizia

Probabilmente pensi che pulire a fondo il forno possa essere inutile finché nessuno può vedere cosa c’è in giro all’interno del tuo elettrodomestico, ma è un rituale estremamente importante. Ti spieghiamo perché…

Questo perché questo dispositivo contiene prima parti che entrano in contatto diretto con il cibo, quindi è necessario assicurarsi di mangiare in modo sano.

Quindi, il resto del cibo e il grasso che brucia continuamente potrebbero generare un fumo sgradevole che cambierà i buoni aromi dei tuoi piatti. Di conseguenza, l’odore di bruciato si diffonderà in tutta la cucina o addirittura in tutta la casa.
Per tutti questi motivi, è bene pianificare una pulizia profonda del proprio elettrodomestico, oltre alle pulizie quotidiane durante le quali è sufficiente stirare un panno bagnato.

Mantenere le prestazioni e la pulizia del tuo forno nel tempo è la promessa che ti fa il sale da cucina! E sì, questo componente continua a riaffiorare ogni volta che si svolge una missione di purificazione.
Per rimuovere questi pezzi di sporco, segui semplicemente questi passaggi:

  1. Mettete 4 cucchiai di sale sulla teglia;
  2. Accendilo a 100 gradi;
  3. Spegnetelo quando il sale diventa dorato e aspettate che si raffreddi;
  4. Rimuovere il tutto con una spazzola o una spugna;
  5. Pulire l’interno del forno con un panno inumidito con acqua e detersivo per piatti prima di stirare con adamp spugna. Vedrete come il sale abbia assorbito tutto il grasso, grazie alla sua azione abrasiva. Sorprendente!

Aceto bianco e bicarbonato di sodio

Chi compete con l’efficacia di questa super combo? Le proprietà antibatteriche dell’aceto bianco, sommate al potere abrasivo del bicarbonato di sodio, sono i salvatori del tuo forno intasato.

Per rimuovere schizzi, residui di grasso e cattivi odori, è sufficiente seguire questi 4 passaggi:

  1. Cospargere mezza tazza di bicarbonato di sodio su tutte le superfici unte;
  2. Spruzzare l’aceto bianco su di esso;
  3. Scaldate il forno a 120° per 10 minuti in modo che gli ingredienti interagiscano tra loro;
  4. Attendi che il dispositivo si raffreddi prima di risciacquarlo con una spugna umida. Il tuo forno deve brillare ora, ben fatto!

Per finire, questo trucco può essere applicato anche al vetro del tuo forno, che assorbe vapore, odori di cibo e schizzi di grasso. Infine, ricordati di utilizzare la carta di giornale per lucidarlo e ripristinarne la lucentezza senza lasciare tracce.

Sapone nero

Grasso da forno

Quando il buon cibo è succoso e succulento, la pancia è felice ma il forno ne risente a suon di colpi!
Infatti, le griglie del forno, le teglie, la leccarda, il vetro e la porta sono tutte superfici che devono essere rimosse quando il forno è sporco.

Per fare questo, offriamo  il trucco del sapone nero per essere un prodotto naturale molto efficace contro schizzi e strati profondi di grasso.

È molto semplice, prima di spendere una fortuna con le sostanze chimiche presumibilmente miracolose, basta strofinare bene queste superfici con una spazzola imbevuta di una miscela di sapone nero e acqua tiepida. La cosa è fatta, benvenuta lucentezza!

Per un risultato perfetto, puoi anche pensare di immergere le griglie e la leccarda per una notte in un grande contenitore pieno di aceto bianco. La mattina dopo, saranno quasi nuovi!

Infine, il gesto del giornale sul bicchiere è sempre una buona idea perché rimuoverà i residui carbonizzati, non saltatelo!

Succo di limone

Il succo di limone è l’alleato della detersione e per avere un profumo fresco. Questo è esattamente ciò a cui devi ricorrere dopo una ricetta di pesce al forno!

Per fare questo, metti un contenitore ermetico pieno di succo di limone nel forno e lascialo riscaldare per 30 minuti. Una volta raffreddato, pulire con una spugna e non dimenticare di spruzzare la soluzione anche sulle pareti del forno. Che freschezza!