Al giorno d’oggi, le batterie di alcuni telefoni possono fornire un’autonomia che può superare le 24 ore. Tuttavia e a seconda di diversi fattori, questi possono indebolirsi più rapidamente del previsto e infine scaricarsi dopo poche ore di utilizzo. Una situazione problematica dato che la maggior parte di noi utilizza regolarmente il proprio telefono soprattutto per lavoro. Come risolverlo in questo caso? Spiegazione.

Come far durare la carica del telefono il più a lungo possibile? Scopri le risposte in dettaglio.

Come caricare e preservare correttamente la batteria del telefono?

Ricarica uno smartphone

logo pinterest

Carica il tuo telefono. Fonte: spm

Quando si acquista un nuovo telefono, molte persone hanno solo una cosa in mente: caricarlo al 100%. Tuttavia, questo è un errore da evitare In effetti,  un telefono cellulare dovrebbe disporre di un minimo di risorse per un utilizzo immediato  ed è in questo momento che la sua batteria è più  efficiente . Considerare di ricaricare lo smartphone subito dopo averlo estratto dalla confezione rischierebbe di danneggiare più che altro la batteria.

Meglio caricare il telefono più volte

Batteria scarica dello smartphone

logo pinterest

Batteria scarica. Fonte: spm

Sebbene possa sembrare logico, tieni presente che una batteria carica al 100% non offre prestazioni migliori. Infatti,  la  buona percentuale di carica di una batteria è compresa tra il 20% e l’80% . Le cellule generalmente resistono meglio, al di sotto e al di sopra di queste percentuali. Si  consiglia pertanto di ricaricare occasionalmente la batteria del telefono  durante il giorno piuttosto che attendere che si scarichi completamente la sera tardi .

Scollega il telefono il prima possibile, una volta caricato al 100%

Ancora una volta,  non è consigliabile caricare il telefono al 100% . In questo caso e  se hai dimenticato il telefono in carica ed è completamente carico, scollegalo immediatamente, perché la batteria potrebbe  surriscaldarsi . Infatti e anche se la maggior parte dei telefoni moderni è dotata di un sistema di protezione che consente loro di evitare il surriscaldamento interrompendo la ricarica, si consiglia comunque di scollegare il telefono prima che raggiunga il 100%.

Non usare il telefono mentre è in carica

Non possiamo ripeterlo abbastanza, durante la ricarica del telefono,  evita di usarlo  in quanto potrebbe causare un leggero surriscaldamento del dispositivo. Infatti, oltre al  calore causato dalla ricarica, c’è anche quello causato dal suo utilizzo, che di conseguenza fa  salire rapidamente la temperatura dei componenti interni .

Disattiva le funzionalità del telefono che non utilizzi

Per evitare di scaricare la batteria del telefono,  valuta la  possibilità di disabilitare le funzionalità  che non sono essenziali per te:  in particolare, NFC e Bluetooth. Quando sono attivi, il telefono cerca continuamente dispositivi nelle vicinanze a cui connettersi, il che scarica notevolmente la batteria.

Aggiorna regolarmente il software del telefono

Gli aggiornamenti migliorano la “esperienza utente” e, tra l’altro, la durata della batteria. Alcuni sono addirittura essenziali e forniscono un buon margine di autonomia.

Disattiva la posizione mobile

Molte app tracciano la posizione del tuo telefono come parte dei loro servizi, utilizzando GPS, WiFi, posizioni Bluetooth per la massima precisione. Per evitare di sprecare la durata della batteria, è meglio consentire a queste app di accedere ai tuoi servizi di localizzazione solo quando le stai utilizzando.

Se hai un iPhone, puoi andare su Impostazioni > Privacy > Servizi di localizzazione e impostare lì le tue preferenze. Sui telefoni Android, puoi andare su Impostazioni > Sicurezza e posizione > Posizione > Avanzate per disabilitare completamente la scansione Wi-Fi e la scansione Bluetooth o Impostazioni > App e notifiche > Avanzate > Autorizzazioni app per impedire alle app di utilizzare i servizi di localizzazione in background.

Usa uno sfondo nero per il tuo telefono

Se hai uno smartphone con schermo AMOLED, preferisci invece uno sfondo nero. Quindi  il tuo dispositivo non utilizzerà alcuna alimentazione per mostrarti il ​​colore nero , a differenza degli schermi  IPS . Inoltre, la tecnologia AMOLED utilizza diodi emettitori di luce che emettono luce quando esposti a una corrente elettrica. Pertanto, il tuo dispositivo non avrà bisogno di retroilluminazione e la batteria sarà meno scarica.

Ridurre la luminosità dello schermo

La luminosità dello schermo incide pesantemente sulla batteria del telefono. Se si desidera risparmiare la batteria, è meglio ridurre la luminosità al livello più basso, mantenendo comunque la leggibilità del display. Puoi anche applicare la modalità oscura se hai un telefono con uno schermo OLED. Questa modalità, infatti, riduce il consumo energetico dello schermo.

Attiva la modalità di risparmio energetico

I dispositivi Android e iOS di oggi sono dotati di un proprio risparmio batteria. Queste modalità sono particolarmente utili perché riducono automaticamente le funzioni che consumano la batteria, come l’utilizzo della CPU, le notifiche, la ricerca della posta e la luminosità dello schermo.

Ecco fatto, ora sai cosa fare per ottimizzare al massimo la batteria del tuo cellulare! Con tutte queste ottimizzazioni, puoi mantenere la batteria funzionante fino al doppio del tempo.